Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

Comune di Pieve a Nievole Portale istituzionale dell'ente

Morte di un proprio caro

Cremazione

Coloro che intendono farsi cremare devono esprimere tale volontà. 
La volontà può essere espressa mediante testamento, attraverso l'atto sostitutivo di notorietà sottoscritto dal coniuge o dal parente più prossimo (individuato ai sensi art. 74 C.C. e segg.), o mediante l'iscrizione all'associazione di cremazione.
Per non perdere il senso comunitario della morte, nei casi di consegna dell'urna ai familiari o di dispersione delle ceneri, a meno di una diversa volontà espressa dal defunto, dovrà essere realizzata nel cimitero una targa con i dati anagrafici dello scomparso e dovranno essere consentite forme rituali di commemorazione anche al momento della dispersione delle ceneri. La dispersione potrà avvenire in aree specifiche all'interno dei cimiteri, in montagna ad oltre duecento metri dalle abitazioni, in mare ad oltre mezzo miglio dalla costa, nei laghi ad oltre cento metri dalla riva, nei fiumi, in aree naturali individuate dalla Regione, dai Comuni o dalle Province. Nelle aree private la dispersione deve avvenire all'aperto con il consenso dei proprietari, senza che questo dia luogo ad attività con fini di lucro. Il medico che stila il certificato di morte sarà tenuto a informare i familiari sulle diverse possibilità di disporre del cadavere.

 

DOVE E QUANDO

Ufficio Stato civile - Palazzo comunale - Piano Terra
Tel. 0572 95631 - fax. 0572 952150
e-mail: comune.pieve-a-nievole@postacert.toscana.it 
dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 13.00

Ufficio Economato - P.zza XXVII Aprile
tel. 0572 956343 - fax. 0572 952150
e-mail: m.bonacchi@comune.pieve-a-nievole.pt.it
da lunedì a sabato, dalle 8.00 alle 13.00

COME
Al momento della morte deve essere richiesta apposita autorizzazione dell’Ufficiale dello Stato Civile
Leggi anche questo:

cremazione - informazioni utili .pdf

Denuncia di morte

La denuncia di morte deve essere fatta all'Ufficiale di Stato Civile entro 24 ore dal decesso:
a) da uno dei congiunti o da persona convivente col defunto o da un loro delegato o, in mancanza, da persona informata del decesso, se la morte avviene nell'abitazione del defunto;
b) da due persone che ne sono informate, se la morte avviene fuori dell'abitazione del defunto;
c) dal direttore o da un delegato dell'amministrazione, se la morte avviene in un ospedale, collegio, istituto o in qualunque altra collettività di persone conviventi.
L'obbligo della denuncia sussiste anche per i nati morti.
Generalmente è l'impresa di onoranze funebri che provvede alla denuncia di morte e a tutto ciò che necessita il seppellimento.

 

DOVE E QUANDO

Ufficio Stato civile - Palazzo comunale - Piano Terra
Tel. 0572 95631
e-mail:   comune.pieve-a-nievole@postacert.toscana.it 
dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 13.00

COME
Per la denuncia di morte occorre presentare all'Ufficiale di Stato Civile la Constatazione di Morte o il Certificato di Accertamento di Morte, redatto dal medico necroscopo unitamente alla scheda istat compilata dallo stesso.
Leggi anche questo:

primi adempimenti in caso di morte .pdf

Concessione loculi e tombe

La concessione di loculi (forni) ed aree private per tombe avviene per la durata di 40 anni.

DOVE E QUANDO

Ufficio Stato civile - Palazzo comunale - Piano Terra
Tel. 0572 95631 
e-mail: dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 13.00

COME

La concessione avviene su richiesta di un congiunto della persona deceduta e dietro pagamento della concessione e stipula del contratto. 
Leggi anche questo:

inumazione salme - regolamentazione .pdf

Lampade votive

Servizio di illuminazione delle sepolture nei Cimiteri

DOVE E ORARIO

La richiesta allacciamento o disdetta lampada votiva deve essere presentata presso: 
Ufficio Tributi - sede distaccata - p.zza XXVII Aprile, 1 
martedì e giovedì 10,00 alle 13,00;
sabato dalle 8,00 alle 13,00 
Tel. 0572 956333 
e-mail: d.dibella@comune.pieve-a-nievole.pt.it

COME

Il richiedente deve presentarsi personalmente all’ufficio tributi per redigere la domanda di allacciamento o di disdetta. Occorre il Codice fiscale del richiedente L`utente riceve a casa, una volta all`anno, una bolletta, nella quale, oltre al canone, ci saranno anche tutte le spese relative all`allacciamento. Le operazioni di stacco per disdetta sono gratuite.